Un anno dopo: Cedrina alla scuola d’infanzia di Castenaso

Recentemente un amico mi ha detto. “Tu fai il lavoro più bello del mondo”. Dal mio sguardo sorpreso ha capito che mi doveva una spiegazione. “Con i racconti che scrivi, fai sognare i bambini”. Che bella immagine, non ci avevo mai pensato, anche perché non è il mio lavoro scrivere e lo considero una fortuna. Se lo diventasse sarebbe molto probabile che l’incantesimo svanirebbe, la scintilla si spegnerebbe.

La scintilla scoccò un anno fa e ancora riscalda i ricordi di chi, come me, si è fatto “avvolgere”: gli insegnanti Luisa, Paola, Dario ed i bambini della scuola d’infanzia Bentivogli di Castenaso. Il loro entusiasmo ha trasformato il mio racconto “Cedrina” in una drammatizzazione musicale, con tanto di musiche originali, composte da Dario. L’allestimento è stato opera dei bambini che hanno recitato e cantato. Lo spettacolo ce lo siamo goduti tutti, grandi e piccoli, durante la preparazione e durante lo spettacolo, seduti in platea, sul palco e anche dal cielo.

Il mio amico aveva ragione, sono fortunato quando riesco a far sognare un bambino, aiuta anche me a rivolgere lo sguardo verso l’alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.